metodo classico

Distinzione e specializzazione: su questi obiettivi primari Rossetti & Scrivani ha lavorato, selezionando i vini che meglio esprimono la personalità aziendale, la natura dei terreni coltivati e le tecniche proprie di vinificazione.

Parte dal vigneto la lunga storia del Metodo classico Rossetti & Scrivani. I grappoli di Pinot nero, rigorosamente raccolti a mano e posizionati in cassette da 20 chilogrammi.

I mosti sono selezionati con cura e solo la prima spremitura diventa cuvée.

I vini base, dopo la fermentazione sono sottoposti a bâtonnage, che aggiunge struttura e ricchezza aromatica.

A primavera inoltrata si assembla la cuvée definitiva scegliendo le partite migliori. Dopo il tiraggio, le bottiglie sono accatastate nella cantina a temperatura controllata, custodite per il tempo della rifermentazione e della successiva maturazione sui lieviti, da 24 fino a 60 mesi. Quando le bottiglie hanno raggiunto la perfetta maturazione, il remuage e la sboccatura completano il lungo lavoro di preparazione.

L’eleganza del Pinot nero affinata con il Metodo Classico rende ogni bottiglia firmata Rossetti & Scrivani una proposta d’eccellenza secondo selezione e attesa del miglior risultato. Nasce così, dopo anni di preparazione, un Metodo Classico sinonimo di eleganza, classe e stile distintivo.